Risotto con asparagi verdi

Ingredienti:

  • 200g di Riso Carnaroli                                                  Difficoltà: 
  • 8 Asparagi verdi                                                            Tempo di preparazione: 20/25 minuti
  • 2 cipolle
  • 2 gambe di sedani
  • 2 carote
  • Vino bianco
  • Parmigiano a piacere
  • Sale (se si ritiene necessario salare il brodo)

Procedimento:

  • Sbollentare gli asparagi in acqua per circa 2/3 minuti, dopodiché fermare la cottura immergendoli in acqua fredda.
  • in una casseruola tostare il vino con dell’olio fino a che non risulterà molto caldo al tatto
  • sfumare con del vino bianco
  • aggiungere il brodo e mescolare per 10 minuti a fuoco medio
  • a metà cottura aggiungere gli asparagi tagliati a tocchetti
  • aggiungere ancora brodo e cuocere per altri 10 minuti a fuoco medio
  • una volta ultimata la cottura, togliere la pentola dal fuoco e mantecare il nostro risotto con il burro e parmigiano a piacere
  • Servire caldo

 

 

Ceccato A. , Fassina E. 4°E

Muffin alle mele

Ingredienti (8 porz.):

  • 125 g di farina                                                                            Difficoltà:cappello chef
  • 100 g di zucchero                                                                      Tempo preparazione: 20 min
  • 80 ml di latte
  • 50 ml di olio di semi
  • 1 uovo
  • 8 g di lievito
  • 1 bustina di vanillina                                
  • 2 mele

Procedimento:

 

  • Tagliare a cubetti piccoli le mele e disporli in una terrina, setacciare tutti gli ingredienti secchi appena pesati (farina, lievito, vanillina) e mescolare tutto assieme.
  • Aggiungere le mele ed in un’altra terrina preparare l’uovo, il latte e l’olio.
  • Unire gli ingredienti secchi con quelli liquidi e mescolare fino a formare un impasto omogeneo.
  • Preparare stampini di cui possono essere (carta o alluminio), imburrarli o infarinarli,
  • versare impasto in ciascun stampino e alla fine cuocere in forno a 180°C per 20 min. circa.

 

 

 Osei Julia

Torta alla nutella

CENNI STORICI

La torta è un prodotto di pasticceria, solitamente di forma rotonda.

In Italia viene usata come accompagnamento alla fine dei pasti o per colazione.

esistono moltissimi tipi di torte che possono essere dolci o salate, calde o fredde, cotta o cruda.

Difficoltàcappello chef

Tempo: 60 minutiorologio

INGREDIENTI (per 6 persone)

3 uova

un pizzico di sale

220 g di zucchero

220 g di farina

100 g di burro

1 bustina di lievito

250 g di gocce di cioccolato

crema di nocciole q.b.

zucchero a velo q.b.

PROCEDIMENTO

  • In una ciotola sbattere le uova con un pizzico di sale;
  • amalgamare lo zucchero e mescolare bene fino a quando non si sarà sciolto;
  • aggiungere la farina, il burro e il lievito, mescolare bene fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo;
  • aggiungere le gocce di cioccolato;
  • mettere metà composto in una teglia, aggiungere la crema di nocciole in modo da formare un cerchio e aggiungere il resto del composto in modo tale da coprire tutto.
  • infornare a 190° per 35/40 minuti;
  • sfornare e spolverare con zucchero a velo.

 

torta alla nutella

Vanessa Mazzocca

Tartare di salmone con salsa guacamole

La tartare di salmone con salsa guacamole è un antipasto dal sapore deciso e fresco, un piatto adatto a chi ama il pesce crudo con una nota esotica data dal avocado.

Ingredienti per salsa guacamole

Avocado 1

Scalogno 10 gr

Pomodoro 15 gr

Olio E.V.O. 20 gr

Succo di un limone

Sale q.b

Pepe q.b

 

Ingredienti per tartare

Salmone una baffa

Erba cipollina q.b

Sale q.b

Pepe q.b

Olio q.b

Succo di limone q.b

Preparazione

Per la salsa guacamole, tagliare a metà l avocado, privarlo del seme, e con un cucchiaio ricavatene la polpa, ponete questa in una contenitore alto e frullate con un minipimer , continuate a frullare aggiungendo tutti gli ingredienti tranne l’olio che aggiungerete per ultimo a filo. Avete pronta la vostra salsa, per le quantità dei condimenti dovete seguire i vostri gusti.

Per la tartare, tagliate il salmone a pezzettoni e battete con la lama del coltello, porre la tartare in una boul e condire con i condimenti a vostro gusto.

Pronta salsa e tartare avete finito, tenetele separate, non mescolatele assieme potrebbe risultare troppo sgradevole, ora sta a voi divertirvi nell’impiattamento, io consiglio di porre la tartare con un coppapasta su un piatto con una cucchiaiata di salsa accanto.

Buon Appetito!

img-20170306-wa0010

A.I     S.Z

 

CANTUCCI

CENNI STORICI

l cantuccio è un biscotto secco, croccante, lo riconosci subito per la tipica forma allungata “a fetta di filoncino”. La tradizione vuole che nasca come evoluzione dei biscotti di Prato, realizzati secchi e poi tostati per l’esigenza di farli durare più a lungo. L’usanza vuole che si accompagni al Vin Santo, un vino liquoroso locale.

INGREDIENTI

    250 g farina bianca

    200 g zucchero

    1 pizzico di sale

    2 cucchiai di liquore all’arancia

    ½ bustina di vanillina

    2 uova

    1/2 bustina di lievito

    150 g mandorle  intere

PROCEDIMENTO

  • Mescolare lo zucchero,il sale e le uova. Aggiungere la farina, il lievito,vanillina,buccie di limone. Impastare rapidamente il tutto.
  • Infine incorporare le mandorle e il liquore. Impastare il tutto finche non risulta omogeneo e liscio.
  • Formare dei rotoli del diametro di 2 cm circa e disporli, non troppo vicini, sulla lastra da forno foderata con carta da forno.
  • Cuocere per 25-30 minuti nella parte media del forno preriscaldato 150°C.
  • A cottura ultimata tagliare i rotoli ancora caldi, leggermente di sbieco, in fette spesse 1,5 cm circa.
  • Disporre i cantucci, dal lato tagliato, sulla lastra del forno foderata con carta da forno e cuocerli per altri 10 minuti, mantenendo la temperatura.
  • Dopo 5 minuti togliere la lastra dal forno, girare i cantucci sull’altro lato e terminare la cottura.
  • img_1679ILARIA STIVANIN
SBRISOLONA

img_2782

CENNI STORICI:

La sbrisolona è un dolce tipico del Nord Italia, originario della città di Mantova. Si distingue da altre ricette per il metodo di preparazione ma anche perché questo dolce viene servito con pezzi irregolari cioè spezzato con le mani. La torta si sbriciola molto facilmente ed è molto semplice anche prepararla. Questo dolce viene servito con della Grappa, oppure con del Vin santo o il Passito.

INGREDIENTI:

250 g farina 00

200 g zucchero

200 g burro

1 pizzico di sale

2 uova

200g mandorle

PROCEDIMENTO:

In una ciotola, mescolare tutti gli ingredienti , la farina, le uova, il burro, lo zucchero, le mandorle. Amalgamare bene tra di loro gli ingredienti ma senza compattarli, il composto deve rimanere sbricioloso.

In una teglia circolare coperta da carta da forno versare il composto e stenderlo.

Infornare a 170°C per circa 15 minuti. . Infine, una volta fatta raffreddare, spolverare la torta di zucchero a velo e servire e impiattare.

 

Chiara Girolametto 

Panna cotta alle pesche
panna-cotta-alle-pesche

Cenni storici

La panna cotta è un dolce al cucchiaio della nostra tradizione gastronomica. Alcuni, sostengono che essa sia una versione più leggera della francese, bavarese. Altri sostengono, che ad inventarlo sia stata una signora di origini ungheresi. Essa può essere accompagnata con frutta di stagione, cioccolato fuso, frutti di bosco e persino caramello.

Ingredienti per 4 pax:

250ml di panna fresca
250ml di latte di vacca intero
100g di cioccolato bianco
60g di zucchero
4g di colla di pesce
1 baccello di vaniglia
4 pesche (500g senza buccia e osso)

Difficoltà cappello chef
Tempo di preparazione: 15 minuti + 4/5 ore di riposo orologio
Kcal:472.02 (per porzione)
Costo indicativo: 1.81€

Procedimento

    • Portate a ebollizione la panna e il latte in un pentolino con lo zucchero e il baccello di vaniglia, inciso nel senso della lunghezza. Spegnete, eliminate la vaniglia, unite il cioccolato grattugiato e mescolate finchè si sarà completamente sciolto. Incorporate la colla di pesce, precedentemente ammorbidita in acqua fredda per 10 minuti e strizzatela, e mescolate per scioglierla completamente. Suddividete il composto in 4 coppe e mettete in frigo per 4/5 ore. Completate il dessert con le pesche spellate, tagliate a fettine molto sottili, decorate e servite.

calcolo-alimenti
prezzo-piatto

STIVANIN ILARIA

Risotto al pomodoro e pesto

Screenshot_2016-09-02-12-14-47-1

Questo piatto è un primo piatto che riesce ad esaltare un prodotto italiano famoso in tutto il mondo,  il pesto genovese. Può essere un piatto che potrebbe essere servito a varie occasioni dal momento che è veloce da preparare.

Il piatto si può preparare a partire o da pomodori freschi o da passata  di pomodoro.

Tempo: 45 minuti orologio              costo piatto x1: 1,95 euro

Difficoltà:  cappello chef                          costo piatto x4 persone: 7,78 euro

INGREDIENTI  x 4 persone

320 gr di Riso Carnaroli

500 gr di passata di pomodoro

80 gr di pesto genovese

50 gr di cipolla

100 gr di grana padano grattugiato

500 ml di brodo vegetale

Sale

Olio extravergine di oliva

Basilico

Preparazione

  1. Per il sugo di pomodoro, dovete soffriggere metà della cipolla con un po’ d’olio extravergine di oliva;  quando la cipolla  sarà  dorata, aggiungete il pomodoro tagliato a cubetti e salate; cucinate poi per almeno 20 minuti  ed aggiungete alla fine una manciata di basilico.
  2. Dopo aver preparato il sugo, mettete in una casseruola il resto della cipolla e poi quando essa sarà imbiondita, aggiungete il riso e tostatelo.
  3. Unite un po’ di brodo alla volta al riso (dopo averlo tostato), iniziate a cuocerlo. A metà della cottura aggiungete il sugo di pomodoro e continuate la cottura fino alla fine.
  4. A fine cottura, togliete la pentola dal fuoco ed aggiungeteci il grana grattugiato ed un filo di olio e mescolate il tutto.
  5. Disponete il riso nel piatto e nel mezzo fate una piccola conca in cui mettere un cucchiaio di pesto e  servite.

calcolo calorico

costo-piatto riso al pom.

Francesco Comacchio

Torta di mele

Cenni storici:

E’ uno dei dolci più conosciuti

in tutto il mondo e fu                                                                    Difficoltà: cappello chefcappello chef

talmente apprezzata negli                                                            Tempo preparazione: 50 min

Stati Uniti divenendo                                                                    Apporto calorico: 272.2 kcal (1 pax)

un’icona nazionale.                                                                         Costo indicativo: 2.09 € (1 pax)

Ingredienti:

  • 700 g di mele
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di latteTorta-di-mele-light-480x360
  • 200 g di farina
  • 100 g di burro
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • sale
  • cannella

 

 

https://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&ved=&url=http%3A%2F%2Fricette.donnamoderna.com%2Ftorta-di-mele-al-profumo-di-limone&psig=AFQjCNHjKouHlN4xop6f_CDdqIrDMCU7oA&ust=1472745214931665

Procedimento:

  • In una ciotola, mescolare tutti gli ingredienti tranne le mele e dare un giro in planetaria finché il composto diventa omogeneo.
  • Nel frattempo prepariamo le mele già sbucciate e le tagliamo in pezzi di media dimensione.
  • Quando il composto è bene corporato aggiungiamo le nostre mele e le mescoliamo con una spatola.
  • Preparare una tortiera con sotto la carta da forno e portare in forno a 180 °C  x 15 min.
  • Ecco qui il nostro dolce.  ⇑

Osei Julia

Calcolo calorico (1)
(altro…)

Tiramisù

CENNI STORICI

Questo dolce nasce nelle zone di treviso; tutto nasce dallo “sbatudin” che era una specie di dolce a base di tuorli d’uovo montati con lo zucchero fatto per i bambini e gli anziani. Negli anni ’60 il gastronomo Giuseppe Maffioli pubblica un libro nella quale descrive l’usanza veneta di mischiare lo zabaione con la panna montata e a dei biscotti secchi. Lo stesso Maffioli afferma in una rivista da lui fondata che pubblicherà il suo primo numero nell’ anno 1981 “è nato un nuovo dolce nella zona trevigiana, si chiama il “Tiramesù” che fu proposto per la prima vota nel ristorante Alle Beccherie e poi negli anni a seguire diffuso in tutta Italia prendendo il nome attuale di “Tiramisù”. La vera ricetta nasce con i biscotti Savoiardi ma a questo dolce si possono abbinare tanti altri tipi di biscotti secchi.

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 4 tuorli d’uovo                                                                                                         Difficoltà:  cappello chef
  • 100 g di zucchero
  • 350 g di mascarpone                                                                                            Tempo: 35-40 minuti orologio
  • 100 g di panna montata                                                                                      Costo indicativo: €4,29 (a persona)
  • 300 g di pavesini                                                                                                    Apporto calorico: 1435,19 kcal ( a persona)
  • 8-10 tazzine di caffè
  • cacao amaro in polvere

PROCEDIMENTO

  1. In una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero, fino a quando lo zucchero non sarà sciolto;
  2. aggiungere il mascarpone un po’ per volta e mischiare fino a quando no sarà ben incorporato;
  3. aggiungere la panna, montata a parte e amalgamare bene il tutto;
  4. in una pirofila mettere come primo strato i pavesini prima leggermente bagnati nel caffè e poi sopra fare uno strato di crema al mascarpone;
  5. continuare così fino a formare tre strati;
  6. mettere in frigo o in freezer per una notte e guarnire con una spolverata di cacao amaro in polvere.

BUON APPETITO

IMG-20151030-WA0003-1

Calcolo calorico

Calcolo costo menu

ricetta inglese 

Vanessa Mazzocca