Arancine di riso

Le arancine di riso sono un antipasto tipico della regione Sicilia, sono delle “palle di riso” con un ripieno a scelta, impanate e poi fritte. Sono considerate un cibo di strada perchè si possono trovare tranquillamente in molti locali e bancarelle.

orologioTempo d’impiego: 1 ora  e mezza/2 ore

 Costo: 11,57 € Per persona: 3 euro circa

Kcal a persona: 921 circa

Difficoltà:cappello chefcappello chef

Ingredienti per 4 persone:

Riso 500 g

Cipolla 200 g

Carote 70 g

Sedano 100 g

Burro 100 g

Parmigiano 100 g

Vino bianco 200 ml

Vino rosso 200 ml

Carne macinata 200 g

Passata di pomodoro 400 g

Uova 3

Pan grattato 200 g

Farina 200 g

Olio extra vergine d’oliva

Brodo vegetale

Sale

Zafferano

Olio di semi d’arachidi

Procedimento:

Prima di tutto bisogna preparare un risotto, quindi tritare una cipolla e soffriggerla in poco olio. Tostare il riso e sfumare con il vino bianco, portare a cottura aggiungendo poco brodo alla volta, aggiungere lo zafferano a metà cottura. Il riso deve risultare al dente e abbastanza secco; quando sarà pronto mettetelo a raffreddare.

Bisogna anche preparare il ragù di carne, perciò preparate un trito di cipolla, sedano e carota e soffriggetelo in olio, aggiungete la carne macinata e quando prende colore sfumate con il vino rosso. Aggiungete il pomodoro, abbassate il fuoco e lasciate cuocere quanto basta per renderlo secco.

Una volta raffreddato il riso e il ragù tagliate la mozzarella a cubetti, con il riso formate delle palle della dimensione che desiderate, al suo interno ponete un cubetto di mozzarella e un po’ di ragù, chiudeteli passateli nella farina, poi nell’uovo e infine nel pan grattato.

Friggeteli completamente immersi nell’olio di semi d’arachidi, scolateli e asciugateli in carta paglia, potete servirli caldi o anche tiepidi.

BUON APPETITO!

IMG_20160513_121819

Calcolo calorico arancine

arancini di riso inglese

Calcolo prezzi ricetta

Angelo Ignoto

  1. ma negli ingredienti manca la mozzarella!

  2. 1)Descrivi le piu’importanti varietà di riso coltivate in Italia.

    2)Queste varietà vengono distinte In base alla grandezza del chicco, come può essere classificato il riso in base a questo parametro?

    3)Cosa intendono con le seguenti denominazioni: riso parboiled, brillato e integrale.

    • Alcune tra le più importanti varietà di riso coltivate in Italia sono per esempio: Carnaroli, Vialone nano, Arborio, Roma, Venere. Arborio assieme al carnaroli e al vialone nano sono ideali per i risotti.
      Poi invece esistono denominazioni di vendita del riso come: parboiled, brillato, integrale, usate in determinate condizioni. Oggi quello più usato è il riso brillato.

      Il riso venere ha la caratteristica di essere di colore nero, Basmati originario dell’ India, ha chicco lungo ed è ideale per insalate e piatti unici. Il parboiled è utilizzato nella ristorazione per essere cotto al forno (riso pilaf), perchè non scuocere mai e per via della sua precottura quando ancora grezzo. Il riso integrale invece non subisce raffinamenti conservando tutte le sue proprietà nutritive, m arichiede lunghi tempi di cottura. molto utilizzato dai vegetariani nella loro dieta.

      Il riso viene suddiviso in base alla dimensioni del chicco e sono: superfino, fino, semifino e tondo.

      Per il riso parboiled e integrale sopra c’è già scritto qualcosa, per quanto riguarda invece il riso brillato è il riso che viene ripulito dal rivestimento, essiccato e sbiancato segue poi la fase di “lucidatura” e poi quella di “brillatura” che conferiscono una maggiore lucentezza al chicco e rende il riso più digeribile.

      Fonti:
      http://www.risotto.it/varieta-di-riso/
      http://www.agrodolce.it/2014/08/01/riso-le-tipologie-utilizzarlo-cucina/

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web