Tronchetto di natale

IMG-20151219-WA0018Difficoltà :cappello chefcappello chef

Tempo di preparazione : 1.30 ora circa

Kcal totali: 4574

kcal a fetta(20 fette, 111g,): 228,7

Costo totale ingredienti: 9,31€

Costo a fetta: 0,50€

Prezzo di vendita: 26,60

Prezzo di vendita a fetta: 1,33€

 

 

(fatta durante la pratica scolastica)

Cenni storici
Il tronchetto di natale è un dolce natalizio a forma di tronco ricoperto solitamente di cioccolato o crema di caffè e glassa e riempito solitamente di marmellata, diffuso principalmente in Francia e negli altri Paesi francofoni (ma conosciuto anche altrove) e che ricorda la tradizione del ceppo di natale. La ricetta sarebbe stata inventata da un pasticcere intorno al 1945.

Ingredienti per tronchetto lungo 40 cm circa:

Per la pasta biscotto:

Per

4 uova

125g zucchero

125g maizena ( o farina, fecola)

Per le creme pasticcere:

1l di latte

250g  zucchero

200g farina

6-12 tuorli

1 buccia di agrume (arancia, limone ecc)

1 bacca di vaniglia

80g cioccolato fondente a scaglie o gocce

Preparazione pasta biscotto:

Montare tuorli con lo zucchero, aggiungere farina( maizena) e aggiungere albumi montati a neve ferma e incorporare tutto insieme delicatamente. Versare in una placca, con carta forno, lungo tutto lo spessore e deve avere la altezza di 1 cm e mezzo. Cuocere in forno a 160 G per circa 15 min. Poi appena sfornato arrotolare la pasta con la carta forno e lasciare raffreddare.

Preparazione creme pasticcere:

Far bollire il latte con la bacca di vaniglia; montare lo zucchero, uova, aromi tutto in sieme, unite la farina setacciata al composto. Mettere il composto su una pentola e unire il latte poco alla volta. Tenere il fuoco acceso per 2-3 min. Poi prendiamo  1/4 della crema ancora calda e aggiungiamo il cioccolato per fare una crema pasticcera al cioccolato( per decorare il dolce)

Composizione

Poi spalmare la crema su tutto il pan biscotto lasciando circa 5 cm su un lato dove dovremmo andare ad arrotolarlo.Con l’aiuto di una sach-a-poche decorare l’esterno del rotolo con la crema pasticcera al cioccolato, volendo si può usare anche un pò di panna montata come decorazione.

Calcolo-nutrizionale-con-relativo-commento-nutrizionale-1-1 (1)

excel costo dolce

Davide Parolin

  1. Posso usare latte vegetale tipo di riso, di mandorle?

  2. 1) vaniglia e cacao da dove arrivano questi alimenti? Dai un descrizione sintetica.

    2)Le scorze di agrumi, in quali modi si possono impiegare in cucina? Quali sono le sostanze aromatiche presenti nelle scorze?

    • 1) La pianta della vaniglia si chiama Vanilla planifolia ed è un’orchidea originaria dell’America Centrale. Vive nel sottobosco delle foreste tropicale messicane. Questa pianta della vaniglia produce fiori che variano dal bianco al giallo chiaro e le sue foglie contengono un liquido pericoloso. La Vaniglia è ricca in antiossidanti, il baccello di vaniglia ha effetti benefici sulla pelle e sui capelli. Per questo la vaniglia è un ingrediente molto utilizzato come base per tonici, creme per massaggi, shampoo e balsami rinforzanti. La vaniglia ha poi un effetto rilassante sul nostro organismo.
      – Il cacao è anch’esso proveniente dall’America Centrale e sud America. Questa pianta ha origini molto antiche, alcune ricerche dicono che fosse presente sulla terra più di 6000 anni fa. Oggi, il cioccolato come lo troviamo in commercio è il risultato di esperimenti di produzione riusciti con successo sul seme del cacao e la miscelazione con altri ingredienti: la frutta secca, i canditi, altri aromi; resi possibili grazie alla larga diffusione tra il pubblico di questo prodotto dai primi dell’ottocento.

      2) Le scorze di agrumi si possono utilizzare in cucina per diverse ricette sia dolci che salate. Può essere utilizzata grattugguata, essiccata, bucce candite, ricoperte di cioccolato, oppure si può anche aromatizzare l’olio.
      Una delle sostanze più importanti della buccia degli agrumi sono i Limonoidi. Il più conosciuto è il d-limonene che è capace di neutralizzare le sostanze cancerogene responsabili del cancro dello stomaco e del seno, risucendo a prevenire queste malattie.
      link:
      http://www.laltramedicina.it
      http://ecocreando.weebly.com
      http://www.greenme.it
      http://www.filicoriblog.com
      http://www.tamilano.com

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web