CANTUCCI

CENNI STORICI

l cantuccio è un biscotto secco, croccante, lo riconosci subito per la tipica forma allungata “a fetta di filoncino”. La tradizione vuole che nasca come evoluzione dei biscotti di Prato, realizzati secchi e poi tostati per l’esigenza di farli durare più a lungo. L’usanza vuole che si accompagni al Vin Santo, un vino liquoroso locale.

INGREDIENTI

    250 g farina bianca

    200 g zucchero

    1 pizzico di sale

    2 cucchiai di liquore all’arancia

    ½ bustina di vanillina

    2 uova

    1/2 bustina di lievito

    150 g mandorle  intere

PROCEDIMENTO

  • Mescolare lo zucchero,il sale e le uova. Aggiungere la farina, il lievito,vanillina,buccie di limone. Impastare rapidamente il tutto.
  • Infine incorporare le mandorle e il liquore. Impastare il tutto finche non risulta omogeneo e liscio.
  • Formare dei rotoli del diametro di 2 cm circa e disporli, non troppo vicini, sulla lastra da forno foderata con carta da forno.
  • Cuocere per 25-30 minuti nella parte media del forno preriscaldato 150°C.
  • A cottura ultimata tagliare i rotoli ancora caldi, leggermente di sbieco, in fette spesse 1,5 cm circa.
  • Disporre i cantucci, dal lato tagliato, sulla lastra del forno foderata con carta da forno e cuocerli per altri 10 minuti, mantenendo la temperatura.
  • Dopo 5 minuti togliere la lastra dal forno, girare i cantucci sull’altro lato e terminare la cottura.
  • img_1679ILARIA STIVANIN

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web