torta di carote e nocciole

download

difficoltà:cappello chef

preparazione: 80 minuti

ingredienti per 6 persone:

500g di carote

1 limone

5 uova

150g di zucchero semolato

50 g di mandorle in polvere

100g di nocciole in polvere

70g di farina

70 g di fecola di patate

sale

burro e farina per lo stampo

per decorare:

zucchero a velo

procedimento:  

sbucciate, e grattugiate le carote e irroratele di succo di limone perchè non anneriscono,

imburrate e infarinate uno stampo del diametro di 24 cm,

separate gli albumi dai tuorli,

mettete insieme i tuorli con lo zucchero e montateli con le fruste elettriche finchè formeranno una crema densa,

unite all’impasto le carote, le mandorle, le nocciole, la farina e la fecola.

montate a neve ferma gli albumi con un pizzico i sale e incorporateli al composto mescolando dal basso verso l’alto,

preriscaldate il forno a 180°,

trasferite il composto nello stampo e fate cuocere per 50 minuti.

una volta raffreddato spolverizzate la superficie con lo zucchero a velo.

link foto:

https://www.google.it/search?q=torta+di+carote&espv=2&biw=1517&bih=741&source=lnms&tbm=isch&sa=X&sqi=2&ved=0ahUKEwi3rJaB45jPAhVCfhoKHT3FCSQQ_AUIBigB&dpr=0.9#tbm=isch&q=torta+di+carote+e+noccciole&imgrc=KQp3mciewyJULM%3A

Federica Zambon

  1. 1)Il Reg CE n.1169/2011, divenuto applicativo dal 13 Dicembre 2014, impone alle aziende ristorative di esplicitare gli ingredienti allergenici o che provocano intolleranze. In questo piatto ci sono ingredienti allergenici? Per poter rispondere, dai un’occhiata all’allegato II del predetto regolamento.

    2)Se in questo piatto ci sono ingredienti allergenici, come andrebbero evidenziati in un menu à la carte?

    • in questo piatto ci sono vari allergeni per esempio le uova, le mandorle e le nocciole (fanno parte della frutta a guscio) e le farine.
      Questi allergeni in un menu à la carte vanno riportati sotto la descrizione del piatto, oppure va inserito un asterisco e riportati nel fondo della pagina.
      il Reg CE n.1169/2011 non obbliga i ristoratori a inserire per iscritto i vari allergeni, il metodo più usato è l’agenda degli allergeni:
      è un documento che custodisce il ristoratore e che il cliente può richiedere in qualunque momento, il documento a tante sezioni quante sono gli allergeni, e per ogni sezione vengono indicati i piatti del menu che contengono quell’allergene
      Federica Zambon 4^f

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web